Feed RSS

Antinori, il presidente dell’Associazione mondiale di medicina riproduttiva, contro la RU486

Inserito il

“Basta bugie, quel farmaco è una intollerabile tortura”. A dirlo al quotidiano Il Giornale, non è un medico qualunque, ma il presidente dell’Associazione mondiale di medicina riproduttiva, cioè il ginecologo Severino Antinori.
«Basta con questa ipocrisia. Basta con le informazioni false. Smettiamola di dire che la pillola Ru486 aumenta la libertà della donna. Aumenta soltanto la sua libertà a farsi del male. L’intervento tradizionale, in sala chirurgica, è infinitamente più sicuro, oltre che più veloce».(continua a leggere)

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: