Feed RSS

Archivi categoria: 8×1000

650 progetti per il Terzo Mondo grazie all’8×1000 e alla faccia dei neodarwinisti.

Inserito il

Titolo enigmatico, ma leggendo si chiarirà. La Chiesa italiana è in prima li­nea accanto a chi ha bisogno: vicino alle popolazioni pove­re del globo, nelle zone spesso de­presse, laddove l’esistenza delle persone è messa in pericolo dalla precaria situazione politica, so­ciale e culturale. In più di venti an­ni il Comitato per gli interventi ca­ritativi a favore del Terzo Mondo, presieduto da monsignor Giovan­ni Battista Gandolfo, grazie ai fon­di provenienti dall’Otto per mille destinati alla Chiesa cattolica, ha realizzato numerosi progetti a so­stegno della promozione umana e dello sviluppo nel Sud del mondo. Il 10 e l’11 dicembre l’ultima riu­nione del Comitato ha valutato no­vanta progetti, dei quali ne sono sta­ti approvati 57, per un totale di qua­si sette milioni di euro (28 in Afri­ca, 18 in America Latina, 9 in Asia, uno in Medio Oriente e uno in O­ceania). Ad oggi quindi –riporta Avvenire– sono 650 i progetti approvati, per un totale di circa 80 milioni di euro. Il tutto grazie all’8×1000, impiegato dalla Chiesa proprio per questi motivi: «per esigenze di culto della popolazione, sostentamento del clero, interventi caritativi a favore della collettività nazionale o di paesi del terzo mondo». Per ora nessun teorico della cospirazione o alcun membro di sette ateouaarinorazionaliste ha mai fatto nulla di simile, a parte sprecare fior di quattrini per tentare di impedire che la Chiesa cattolica aiuti il Terzo Mondo. In realtà fanno qualcos’altro…ad esempio l’UAAR è nota per promuovere ogni anno il “Darwin Day”.

Ma che legame c’è fra l’accanimento verso l’8×1000, e quindi verso i progetti missionari per il Terzo Mondo e la promozione di una giornata di memoria del grande naturalista Charles Darwin? La risposta emerge probabilmente in una delle infinite citazioni con cui il fondatore del darwinismo è stato anche riconosciuto -al di là dei grandi meriti scientifici- come uno dei padri del razzismo eugenetico (non a caso fu suo cugino, ateo e materialista, Francis Galton l’inventore dell’eugenetica, concretizzata poi dal Nazismo): «Noi uomini civilizzati facciamo di tutto per arrestare il processo di eliminazione: costruiamo asili per pazzi, storpi e malati; istituiamo leggi per i poveri e i nostri medici esercitano al massimo la loro abilità per salvare la vita di chiunque. Vi è motivo per credere che la vaccinazione abbia salvato un gran numero di quelli che per la loro debole costituzione un tempo non avrebbero retto al vaiolo. Così i membri deboli delle società civilizzate propagano il loro genere […]. Dobbiamo quindi sopportare l’effetto, indubbiamente cattivo, del fatto che i deboli sopravvivano e propaghino il loro genere, ma si dovrebbe almeno arrestarne l’azione costante, impedendo ai membri più deboli e inferiori di sposarsi liberamente come i sani» (C. Darwin, L’origine dell’uomo, Newton 1994, pag. 628). Oggi le ideologie laiciste, riduzioniste, scientiste e neodarwiniste non impediscono più ai membri inferiori e malati di propagare il loro genere, ma, meno indirettamente, sembrano affannarsi per bloccare gli enti -e non ce n’è uno più attivo della Chiesa cattolica- che si spendono quotidianamente perché tutto ciò sia possibile.

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace


  • Notizie correlate
    L’8xmille: occhio alla nuova “confessione religiosa” UAAR (25/4/10)
    Il Presidente Parlamento europeo: «ruolo chiave della Chiesa Cattolica nella lotta alla povertà» (12/11/10)
    Il presidente degli Avvocati Matrimonialisti: «la Caritas sta salvando migliaia di persone» (25/10/10)
    Ecco cosa ha fatto la Caritas Italiana nel 2009 (25/6/10)

    I lettori de Il Giornale daranno l’8×1000 alla Chiesa Cattolica.

    Inserito il

    “Nella discussione aperta dal Giornale dopo gli ultimi scandali i lettori si schierano con Feltri: il male commesso da pochi è molto inferiore al bene fatto da molti”. Così intitola un articolo di oggi de Il Giornale. Il direttore Vittorio Feltri, non credente, nell’editoriale di ieri ha sottolineato che oltre ai fatti sugli abusi sessuali, c’è tutto il bene che la Chiesa, vera multinazionale della solidarietà, produce ogni giorno, in Italia e nel mondo. Ha dichiarato anche che destinerà ad esse l’8×1000…(continua a leggere)

    Occhio alle falsità della UAAR sull’8×1000!!

    Inserito il

    Destinate l’8×1000 alla Chiesa Cattolica.
    Invitiamo tutti gli amici a pubblicare la serie di articoli in basso su siti e blog personali e a sottoscrivere l’8×1000 alla Chiesa Cattolica, unica realtà presente in ogni Paese del mondo impegnata quotidianamente in opere di carità cristiana a sostegno economico, morale e sociale verso la popolazione civile, credente o non credente, cristiana o non cristiana che sia. Si può seguire come la Chiesa utilizza i fondi ricevuti dall’8×1000 attraverso il sito ufficiale: www.8×1000.it.

    Campagna UAAR “occhioxmille”: storica mistificazione anticlericale
    Inizia in questi giorni la campagna anticattolica della UAAR sull’8×1000 basata sulle solite mistificazioni ed inganni. Sono secoli che gli anticlericali al posto di impegnarsi in opere di aiuto a fianco della Chiesa, impiegano il loro tempo e i loro soldi in campagne anticattoliche basate su enormi falsità e pregiudizi.

    Non bisogna credere alla UAAR, che si riempie la bocca autocompiacendosi della sua devozione alla causa della verità, investendo i suoi fondi e le sue energie in campagne di opposizione e non di impegno sociale.
    Non bisogna credere all’anticlericalismo, pronto a negare e a mistificare ciò che ha fatto di bene la Chiesa in questi 2010 anni.
    Occorre credere a chi è concretamente impegnato ogni giorno in questa causa all’ombra dei riflettori, per pura carità fraterna e cristiana, come le migliaia di sacerdoti e laici impegnati in ogni dove sulla Terra e al solo stipendio di circa 800 euro mensili (vedi 8xmille).

    Testimonianza esemplificativa dell’ebreo Albert Einstein.
    “Essendo un amante della libertà, quando avvenne la rivoluzione in Germania, guardai con fiducia alle università sapendo che queste si erano sempre vantate della loro devozione alla causa della verità. Ma le università vennero zittite. Allora guardai ai grandi editori dei quotidiani che in ardenti editoriali proclamavano il loro amore per la libertà. Ma anche loro, come le università vennero ridotti al silenzio, soffocati nell’arco di poche settimane. Solo la Chiesa rimase ferma in piedi a sbarrare la strada alle campagne di Hitler per sopprimere la verità. Io non ho mai provato nessun interesse particolare per la Chiesa prima, ma ora provo nei suoi confronti grande affetto e ammirazione, perché la Chiesa da sola ha avuto il coraggio e l’ostinazione per sostenere la verità intellettuale e la libertà morale. Devo confessare che ciò che io una volta disprezzavo, ora lodo incondizionatamente” (Dichiarazione di Albert Einstein pubblicata da Time magazine, 23 dicembre 1940, pag.40)

    Elenco di articoli da distribuire in Internet

    L’8xmille: occhio alla nuova “confessione religiosa” UAAR.

    Inserito il

    Fra poco comincerà il peridodo dell’8×1000. Sapete perché la UAAR è così infervorata contro l’assegnazione dell’8×1000 alla Chiesa Cattolica? Semplice, è da anni che vorrebbe essere riconosciuta come confessione religiosa (!!) pur di partecipare come associazione al meccanismo di ripartizione, ingannando così i suoi ateologi e anticonfessionali associati. Non riuscendoci non può che odiare e screditare chi vi riesce…(continua a leggere)