Feed RSS

Archivi categoria: Omosessualità e Coppie di fatto

Colorado: definitivamente respinto il disegno di legge sulle unioni omosessuali

Inserito il
Un disegno di legge per permettere le unioni civili alle coppie dello stesso sesso in Colorado è stato fermata giovedì scorso grazie ad una votazione della House Judiciary Committee.
La decisione è arrivata il 31 marzo dopo otto ore di manifestazioni degli oppositori e dei sostenitori. La proposta di legge –dicono entusiasti gli oppositori- era una scorciatoia per eludere un emendamento alla costituzione dello stato che definisce il matrimonio come unione tra un uomo e una donna. In realtà, si legge su 9news, lo Stato prevede già determinati diritti e doveri alle coppie di fatto. E’ soltanto un tentativo ideologico di minare la cellula famigliare...(continua a leggere)

Corte d’Appello americana: «non si possono soffocare le critiche agli omosessuali»

Inserito il
Martedì 15 marzo 2011 la Corte d’Appello americana ha emesso una sentenza che avrà sicuramente implicazioni di vasta portata per la libertà di parola e di pensiero sulla questione del “matrimonio” omosessuale. In particolare per le scuole, infatti i giudici hanno dichiarato che «una scuola non può soffocare le critiche all’omosessualità»…(continua a leggere)

Elton John padre? Con che diritto priva il figlio dal rapporto con la madre?

Inserito il

La dittatura del desiderio non ha limiti. Elton John è padre e la madre è il marito, David Furnish. Il povero bambino è stato partorito da una signora in affitto che l’ha portato nella pancia e concepito con gli ovuli venduti da un’altra donna. Ma sarà dura convincerlo – scrive Marina Terragni, su “Io donna” – del fatto che la sua mamma è un regista maschio canadese. Non sarà facile spiegargli….(continua a leggere sul nuovo sito)

Giuliano Ferrara: «io, laico, applaudo alla denuncia del Papa sull’educazione sessuale»

Inserito il

«Io, laico, applaudo alla denuncia del Papa», così risponde il direttore de Il Foglio, Giuliano Ferrara ad un’intervista de La Stampa (il suo quotidiano risulta al secondo posto nella classifica di qualità dei siti di informazione italiani stilata da Google, subito dietro al Corriere della Sera). Come molti altri condivide il monito di Benedetto XVI contro la partecipazione obbligatoria all’educazione sessuale (dove spesso si distribuiscono profilattici e pillole abortive all’insaputa dei genitori). «Questi corsi obbligatori nelle scuole sono una delle bandiere della stupidità occidentale. Non parlo a difesa della fede come fa il Papa e, diversamente da lui, non ho alle spalle duemila anni di ragione, però mi solleva sentirlo denunciare la sconcezza asettica e obbrobriosa dell`educazione sessuale obbligatoria. Il giorno della rielezione di Bush sul “New York Times” l’opinionista liberal Maureen Dowd attribuì quella vittoria al voto di suo fratello che aveva scelto il candidato repubblicano dopo che a scuola alla figlia di otto anni avevano insegnato a mettere un preservativo a un cetriolo». Rispetto all’educazione sessuale obbligatoria -continua il direttore de Il Foglio- era meglio ciò che accadeva in passato quando del sesso si parlava in famiglia attraverso le favole oppure in strada. «Anche stavolta il Papa ha avuto la sfacciatagine, il coraggio di impugnare la ragione per affermare nello spazio pubblico mondiale il contenuto e il significato della fede cristiana, una fede che assume alcuni principi liberali del tempo moderno senza sottomettersi alla sua deriva nullista». Associazioni gay e Radicali lo hanno criticato, e Ferrara commenta: «Come sempre lo criticano i portavoce istituzionali di una cultura i cui pilastri etici globali sono gli spermicidi, l’aborto moralmente indifferente, la pianificazione familiare coatta del sesso dei nascituri, la selezione eugenetica della vita e la sua riproduzione artificiale come mezzo a scopo di ricerca, fino all’eutanasia. Il Papa crede nella sobrietà dei costumi, in una sessualità umana orientata alla costruzione di significati vitali e non alla distruzione dell`amore nella caricatura del piacere».

 

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace


  • Notizie correlate
    Il laico Piero Ostellino: «oggi la Chiesa è tra gli unici punti di riferimento stabili» (4/10/10)
    Il non credente Piero Ostellino: siamo tutti debitori del cristianesimo (19/5/10)
    Michele Serra: l’ateo devoto di Repubblica (23/8/10)
    Gian Enrico Rusconi, ecco uno dei nuovi amici atei di Benedetto XVI (24/6/10)

    Vittoria dei vigili del fuoco di San Diego contro la lobby omosessuale.

    Inserito il

    Alla fine ci sono riusciti. I vigili del fuoco di San Diego (California) hanno ottenuto dal tribunale il riconoscimento del diritto di rifiutarsi di partecipare al Gay Pride Day. I Vigili del Fuoco della città sono stati infatti costretti nel 2007 a partecipare all’eccentrica manifestazione (definita da molti: “la fiera del nulla”), «assistendo a scene oscene e sessualmente volgari». Uno degli avvocati, Joseph Infranco, che ha difeso il corpo dei Vigili del Fuoco, si è espresso dicendo: «Speriamo che con questa vittoria, si fermino i tentativi per costringere la gente a partecipare ad atti di esibizione sessuale, contro la propria morale personale». Lo riporta il notiziario spagnolo, ReligionEnLibertad.

     

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace


  • Notizie correlate
    Nuovo studio: gli omosessuali attivi sono la maggior parte dei malati di AIDS (18/10/10)
    Statistiche Regno Unito: il 70% si dichiara cristiano, solo l’1,5 è omosessuale (6/10/10)
    Il leader inglese anti-ratzinger è un omosessuale difensore del sesso con i minori (17/9/10)

    Corte Europea: il matrimonio omosessuale non è un diritto
    (14/7/10)
    Ecco i problemi delle “coppie di fatto” (26/5/10)