Feed RSS

Archivi tag: benedetto regno unito

Statistiche Regno Unito: il 70% si dichiara cristiano, solo l’1,5 è omosessuale.

Inserito il

Dopo la visita del Santo Padre in Inghilterra, l’Office for National Statistics, ha pubblicato i risultati di recenti sondaggi: quasi tre quarti della popolazione (71%) in Gran Bretagna dice di essere cristiana. I dati hanno rivelato che la Scozia è il paese più cristiano con il 72,3%, seguita da vicino dall’Inghilterra con il 71,4%. Infine il Galles con il 69% della popolazione cristiana. Nella stessa indagine, pubblicata sul Daily Mail e datata da aprile 2009 a marzo 2010, il 20,5% degli intervistati ha affermato di non avere alcuna religione (nel 2001 erano 15,5%). Evangelic Alliance ammette che «i cristiani sono stati incoraggiati dopo che il Papa Benedetto XVI ha avvertito i leader in Gran Bretagna che escludere la religione dalla vita pubblica potrebbe portare ad un “estremismo ateo”. Il Papa ha anche parlato di un “agenda laica aggressiva che vuole spingere la fede in clandestinità». The Christian Research ha anche pubblicato i dati sull’adesione al cristianesimo. Essi mostrano che la presenza dei cattolici si è stabilizzata in tutta l’Inghilterra, invertendo una tendenza precedente che mostrava un calo di numeri.

Il Daily Mail ha aggiunto che l’Ufficio nazionale di statistica ha inoltre rivelato che l’1,5% ha dichiarato di essere gay o bisessuale, il che ammonta a solo circa 750mila persone nella popolazione generale. Cifre decisamente più basse di quelle indicate dal governo nel 2005, su cui ci si basa per la distribuzione di milioni di sterline per la parità sessuale. Ma guai a farlo sapere altrimenti si viene tacciati dalle lobby omosessuali di essere omofobi. Judge ha quindi suggerito sul quotidiano inglese -rischiando così il posto lavorativo- che il governo dovrebbe abbassare la spesa per i problemi degli omosessuali poiché «una grande quantità di denaro pubblico è spesa sulla base di cifre elevate, che si sono rivelate essere una bugia».

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace


  • Notizie correlate
    I media del mondo: successo del Papa, fallimento degli invasati laicisti (20/9/10)
    Il capo della polizia inglese: «ci pensiamo noi agli squilibrati atei, gay e antipapisti» (14/9/10)
    Regno Unito: la vistita del Papa scatena attese da popstar (13/9/10)
    Si prevede un successo per la visita di Benedetto XVI in Inghilterra (10/9/10)

    Pubblicità

    Regno Unito: inedita e lunghissima diretta dei media su Benedetto XVI.

    Inserito il

    Continua ad arricchirsi di video il nostro dossier sul viaggio storico di Benedetto XVI nel Regno Unito. Lo potete trovare qui.

    Dopo aver dato ampio spazio alle critiche nei giorni scorsi, i media britannici, dal momento in cui il Pontefice ha sceso la scaletta del volo Alitalia per essere accolto dal principe Consorte, l’89enne Filippo, Duca d’Edimburgo, hanno dato avvio a lunghissime dirette (cosa totalmente inedita per la TV inglese). La continua ed eccellente diretta della Bbc ad esempio ha fatto capire che la visita avrà un esito totalmente diverso da quello previsto dalle sette ateo-fanatiche razionalistiche.

    Il corrispondente inglese de Il Foglio, William Ward, parla di «morbidi e rispettosi toni del gallese Huw Edwards, il principale anchorman di Bbc1 News, ha commentato l’evento, con la tipica puntualità riservata per i grandi servizi in esterno del broadcaster di stato. Un segnale che la permanenza del Pontefice sul suolo britannico è destinata a risolversi in un successo. Fra la lunghissima telecronaca della mattina, seguendo i passi del Papa dal momento dell’atterraggio all’incontro assai affabile con la regina Elisabetta, alla passeggiata tradizionale lungo il bellissimo Royal Mile, la via princiaple del centro storico di Edimburgo, e filo alla messa nel parco di Bellahouston a Glasgow ieri sera, si è trattato della copertura televisiva più lunga e più intensa dai tempi dei funerali della principessa Diana nel settembre del 1997».
    I media britannici hanno anche ineditamente dato totalmente spazio alle voci della regina e del suo ospite, rovesciando il protocollo tipico che prevede la cronaca del giornalista. Ward commenta: «Quasi un miracolo insomma, come la consueta spocchia della Bbc si sia sciolta davanti alla naturalezza e gentilezza dell’illustre ospite, alla sua disarmante umiltà davanti a un paese forse preventivamente ostile». Rispetto alle polemiche invece, «ieri sono state pochissime. Mentre la messa serale all’aria aperta al Bellahouston Park a Glasgow ha avuto una partecipazione trionfale. Il leone liberal della Bbc si è disteso accanto all’agnello».


    Diamo un’occhiata a cosa dicono i quotidiani inglesi e scozzesi (da Asca.it)
    Times: “Il Papa abbraccia Londra”. Cosi’ titola il Times questa stamattina.

    Daily Mirror: il quotidiano di sinistra mette l’accento sull’accoglienza riservata al Papa dai fedeli: «Lo accolgono in più di 200 mila a Glasgow e Edimburgo mentre il papa accusa gli atei di estremismo».

    Indipendent: entusiasta per l’arrivo di Benedetto XVI, parla di visita come «occasione storica», e l’incontro con l’arcivescovo di Canterbury è «una dimostrazione di unita’ delle due chiese».

    The Guardian, più scettico, si concentra sul discorso «più apertamente politico» che il Papa terà oggi, «mentre continuano le proteste».

    Daily record, il giornale scozzese ammette che Benedetto XVI, «dopo sole 10 ore, ha già toccato il cuore della nazione».

    The Scotsman, mette in risalto la «feroce critica del Papa al mondo laico», che ha attaccato «l’ateismo aggressivo, invitando i Cattolici ‘a respingere una vita brillante ma superficiale offerta dalla società moderna».

    Express, sottolinea l’elogio del papa «alla tolleranza della Gran Bretagna» e alla sua ferma presa di posizione contro il nazismo.

    Glaswegion, ha intervistato molti cattolici accorsi, rilevando che «alcuni hanno attraversato l’intera Scozia per poter essere presenti».

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace


  • Notizie correlate
    Regno Unito: ecco il primo ateo convertito grazie alla visita di Benedetto XVI (16/9/10)
    I secolaristi inglesi si dissociano dalle proteste contro la visita del Papa (16/9/10)
    Gli inglesi non scommettono sull’accoglienza al Papa perché: «sarà di certo una folla enorme» (16/9/10)
    Il capo della polizia inglese: «ci pensiamo noi agli squilibrati atei, gay e antipapisti» (14/9/10)
    Susan Boyle: la celebrità del momento canterà per Bendetto XVI (14/9/10)
    Regno Unito: la vistita del Papa scatena attese da popstar (13/9/10)
    Si prevede un successo per la visita di Benedetto XVI in Inghilterra (10/9/10)