Feed RSS

Archivi tag: darwinismo dio

Il nuovo libro del filosofo Nagel: un altro duro colpo al neodarwinismo | UCCR

Inserito il

 

di Enzo Pennetta*
*biologo

 

Dopo il libro di J. Fodor e M.P. Palmarini“Gli errori di Darwin”, arriva un nuovo duro colpo per la teoria neodrawiniana, e anche stavolta giunge da un non credente. E così come la volta precedente, non proviene da un biologo, forse è un segno che la teoria è bloccata internamente da un super-paradigma, e che essa potrà essere messa in crisi solo dall’esterno.

http://www.uccronline.it/2012/09/16/il-nuovo-libro-del-filosofo-nagel-un-altro-duro-colpo-al-neodarwinismo/

A sostegno di una nuova teoria dell’evoluzione (II° parte) | UCCR

Inserito il


di Michele Forastiere*
*professore di matematica e fisica

 

Nel precedente articolo abbiamo cominciato ad affrontare il problema dell’eventuale superamento scientifico della Sintesi Moderna, e più esattamente del riduzionismo monodiano quale paradigma esplicativo di ogni cambiamento evolutivo.

http://www.uccronline.it/2012/09/15/a-sostegno-di-una-nuova-teoria-dellevoluzione-ii-parte/

A sostegno di una nuova teoria dell’evoluzione (I° parte) | UCCR

Inserito il


di Michele Forastiere*
*professore di matematica e fisica

 

Quando si tenta di fare critica scientifica al neo-darwinismo è difficile, se non impossibile, evitare l’accusa di sostenere tout courtil creazionismo (in forma più o meno camuffata) e quindi di porsi al di fuori del discorso scientifico. Nel migliore dei casi, può capitare di sentirsi dire qualcosa del genere: “Va bene la critica, ma se ci si limita a quella e non si propone un’alternativa valida… la critica rimane scientificamente lettera morta e l’alternativa alla teoria neo-darwiniana coincide, di fatto, con il creazionismo”. In realtà, questo tipo di osservazione (quando è espressa in buona fede) ha senso, se si pensa a come la critica al neo-darwinismo sia effettivamente usata da certe organizzazioni per sostenere posizioni religiose fondamentaliste, decisamente anti-scientifiche. Sennonché, alle volte ci si dimentica – o si finge di dimenticare – che non tutti i dissidenti dal neo-darwinismo sono pastori protestanti dellaBible belt statunitense.

http://www.uccronline.it/2012/09/14/a-sostegno-di-una-nuova-teoria-dellevoluzione-i-parte/

Mariano Artigas: evoluzione, creazione e divulgazione scientifica

Inserito il

In questo articolo parlerò del pensiero di Mariano Artigas (1938-2006), sacerdote, fisico e filosofo, membro dell’”Académie Internationale de Philosophie des Sciences” ed autore di alcuni libri sulle teorie ‘evoluzioniste‘ e sulla loro divulgazione da parte di alcuni scienziati. Nel discorso che svilupperò non mi riferirò solamente alla teoria contemporanea dell’evoluzione, derivata da quella di Darwin e chiamata anche ’teoria sintetica’ o ‘neodarwinismo‘, ma in generale a tutte quelle teorie che  in qualche modo affermano che ciò che esiste, quindi l’universo e la vita, sia nato, sviluppato ed evoluto per merito del ‘caso’. Questa impostazione ‘casualista’, data a diverse teorie biologiche ma anche cosmologiche, è dovuta a diversi scienziati, i cui più noti  sostenitori e diffusori -almeno a livello di mass media-  sono attualmente Steven Hawking per la cosmologia e Richard Dawkins per la biologia.

http://www.uccronline.it/2012/07/28/mariano-artigas-evoluzione-creazione-e-divulgazione-scientifica/

Il biologo Zimmerman: «Dawkins ha allontanato la gente dalla scienza»

Inserito il

 

Il biologo Michael Zimmerman, membro della “American Association for the Advancement of Science” e vincitore del “Friend of Darwin Award” ha scritto un articolo per “The Huffington Post”  in cui affronta la tematica tra religione ed evoluzione biologica.

http://www.uccronline.it/2012/07/19/il-biologo-zimmerman-dawkins-ha-allontanato-la-gente-dalla-scienza/