Feed RSS

Archivi tag: gospel

Morto l’autore di “Oh Happy Day”, inno cristiano universale di fratellanza.

Inserito il

E’ morto qualche giorno fa Walter Hawkins, il cantante gospel della famosa canzone “Oh happy day”, diventata il primo e il più famoso inno universale per la pace e la fratellanza. Libero riporta che Hawkins, vincitore di un “Grammy-Award”, era un religioso protestante e nel 1969 incise il celebre brano sperando di vendere almeno un centinaio di copie del disco. Ma il successo fu strepitoso, contro ogni aspettativa: la canzone si trasformò in un inno internazionale, apprezzato e cantato da tutti, con ben 7milioni di copie vendute. “Oh happy day” è stata anche la primissima canzone gospel che è riuscita a sfondare anche nel mondo della musica pop. Centinaia gli artisti rimasti folgorati dal testo del brano, da Aretha Franklin a Gloria Gaynor a Joan Baez, che hanno deciso di interpretarlo. La canzone dice: «che giorno felice quando Gesù lavò, lavò via i miei peccati, che giorno felice. Lui mi insegnò come purificarmi, lottare e pregare. E mi insegnò come vivere festeggiando, si, fece questo. Oh si, tutti i giorni…». Nonostante sia un classico del Natale e venga cantato da tutti nella notte di Capodanno (ma proprio tutti: credenti o meno, razionalisti o irrazionalisti, da Carcano ad Odifreddi, passando per Dennet, ciccio Dawkins e nonna Hack), il brano originariamente parla della Pasqua. Oltre a numerosissimi premi elencati su Wikipedia, la canzone è stata giudicata la 63° canzone più bella del secolo scorso.

Diffondi l’articolo: basta un click su OK (in alto a sx) a questo link.



Notizie correlate
The Sun, la prima rock band italiana esplicitamente cristiana (22/6/10)
Il maestro Pedrotti: «i canti alpini esprimono i valori della nostra tradizione cristiana e il senso del Divino» (17/6/10)
La cantante Claudia Acuna: il mio Cile e la mia fede (5/6/10)
Johnny Cash, senza la sua fede in Cristo non ci sarebbero le sue canzoni (27/5/10)
La conversione di Giuni Russo (30/4/10)
Nuove conversioni nel mondo della musica (26/4/10)