Feed RSS

Archivi tag: libri 2010

Nuovi libri in Biblioteca.

Inserito il

Segnaliamo l’ingresso di nuovi libri nella nostra biblioteca. Altri titoli divisi per argomento, li potete trovare qui. Dal mese prossimo, grazie alla collaborazione di un amico molto “appassionato”, pubblicheremo un articolo consigliando ai nostri amici i migliori libri in uscita (cliccando sul titolo troverete una piccola recensione). Per chi volesse collaborare, può scrivere a uccrsitonazionale@gmail.it



  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • L’atea radicale professoressa Holly Ordway si è convertita al cristianesimo.

    Inserito il

    Quasi ogni giorno i quotidiani internazionali riportano la storia di conversioni di vari intellettuali atei. Oggi tocca alla Dr. Holly Ordway, professoressa alla University of North Carolina e alla University of Massachusetts Amherst. Ovviamente i laicisti sbraitano dicendo che sono solo poveri vecchi decrepiti (vedi reazione scomposta di Dawkins sulla conversione di Antony Flew) in preda a perdita di rapporti con la realtà (in realtà è vero il contrario…). Comuque, la protagonista di questa vicenda mette subito in chiaro le cose nel titolo del suo libro: Un accademico razionale trova una fede radicale (Editori Moody, 2010). La bella professoressa (qui una sua foto) aveva sempre sostenuto: «Le persone intelligenti non diventano cristiane». Oggi si trova invece a presentare il resoconto avvincente del suo viaggio dall’ateismo alla sequela di Gesù. Ella scrive: «E’ una cosa difficile da guardare la verità, sopratutto quando essa è in contrasto con quello che hai sempre creduto. Non ero in cerca di Dio, io non credevo che Lui esistesse. Sono un professore universitario: logico, intellettuale, razionale e atea». A 31 anni però qualcosa ha cominciato a cedere: «La mia visione naturalistica del mondo era insufficiente a spiegare la natura della realtà in modo coerente: non potevo spiegare l’origine dell’universo e non potevo spiegare la morale. Ho dovuto riconoscere che la visione teistica del mondo è sia razionalmente coerente che fortemente esplicativa, e sopratutto spiega tutto ciò che una visione naturalistica non può fare. Non c’è da stupirsi che gli atei siano così ossessionati». La vicenda è riportata sul Christian Post e su Biola Univeristy.

    Diffondi l’articolo con un click:

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • e scegli OK (in alto a sx) a questo link.



    Notizie correlate
    Pittore ateo-comunista si converte al cattolicesimo (24/7/10)
    Francois Fejto: un grande intellettuale comunista e la sua conversione (10/6/10)
    L’ex comunista Renzo Foa e la sua conversione (9/6/10)
    Centenario della conversione di Alessandro Manzoni (25/5/10).
    Noto documentarista ateo si converte studiando la Sindone (18/5/10).
    L’ateo e massone Maurice Caillet si è convertito al cattolicesimo (12/5/10)
    Marc Chagall, l’ebreo che scoprì Cristo attraverso l’arte (11/5/10)
    Antony Flew: il paladino dell’ateismo che ha scoperto scientificamente Dio (26/4/10)