Feed RSS

Archivi tag: povertà

Una Chiesa povera e gli errori populisti di Celentano

Inserito il
Mensa poveriPapa Francesco parla spesso di povertà, di una “Chiesa povera per i poveri”. Abbiamo già fatto notare come queste espressioni vanno lette alla luce dell’interpretazione cristiana e non con la lente della demagogia mediatica. La povertà cristiana infatti non coincide con la miseria economica, ma identifica la posizione morale dell’uomo verso la realtà, denaro compreso. Il povero nel cristianesimo è colui che non pone la speranza e la salvezza in quel che ha….

http://www.uccronline.it/2013/06/19/una-chiesa-povera-e-gli-errori-populisti-di-celentano/

La differenza tra il pauperismo e la povertà cristiana

Inserito il

Francesco d'Assisi
di Francesco Agnoli*
*scrittore e saggista
da Il Foglio 18/04/13
Quando si parla di san Francesco, il pensiero corre al Cantico delle Creature, che tutti abbiamo studiato come primo documento della letteratura volgare. Riassunto in soldoni, il Cantico insegna ad andare a Dio tramite le sue creature. Dice cioè di un amore per la realtà, per il mondo, per il suo essere portatore di tracce divine. Come osservando un quadro di Giotto…

 

http://www.uccronline.it/2013/06/11/la-differenza-tra-il-pauperismo-e-la-poverta-cristiana/

Ma una Chiesa povera non aiuta nessuno…

Inserito il

Caritas«Come vorrei una Chiesa povera e per i poveri!». Questa è la bellissima espressione di papa Francesco durante l’incontro con i media il 16 marzo. La frase può essere letta in modo superficiale, come hanno fatto i media e anche alcuni uomini di politica (ad esempio Beppe Grillo), oppure può essere intesa dal punto di vista cristiano, assumendo dunque una validità logica e un senso compiuto.

 

http://www.uccronline.it/2013/03/18/ma-una-chiesa-povera-non-aiuta-nessuno/

Il mondo senza la Chiesa? Più povero e ideologizzato

Inserito il

 

Piazza San Pietro

di Ruggero Guarini*
*da Il Tempo, 02/03/13

Che cosa sarebbero Roma, l’Italia, l’Europa e il mondo senza la Chiesa? Ecco quella che è forse la più semplice e spontanea delle tante candide ma non importune domande che in questi giorni, anche nella mente di molti non credenti, possono esser sorte di fronte allo spettacolo dell’immenso, toccante interesse destato un po’ dovunque dagli effetti di quell’evento epocale che è stata la rinuncia di Papa Ratzinger al magistero petrino.

 

 

http://www.uccronline.it/2013/03/08/il-mondo-senza-la-chiesa-piu-povero-e-ideologizzato/

Il presidente degli Avvocati Matrimonialisti: «la Caritas sta salvando migliaia di persone».

Inserito il

In questi giorni la Caritas ha corretto i dati dell’ISTAT sulla povertà in Italia. Secondo il rapporto Istat sono 7.810.000, mentre per l’organismo pastorale sono 8.370.000. Fra questi sono 800mila gli italiani ridotti a vivere come clochard a causa di separazioni e divorzi. Il divorzio, accolto dal laicismo come grande vittoria contro il pensiero della Chiesa (la quale ha sempre creduto nell’unità della famiglia), ha generato divisioni, drammi famliari e povertà. E chi si prende carico di queste persone? Sempre la Chiesa. Libero riporta che secondo il presidente nazionale dell’Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani, Gian Ettore Gassani, la Caritas sta «salvando dalla fame migliaia di persone del tutto insospettabili che, pur svolgendo attività lavorative di tutto rispetto, sono costrette – non di rado in giacca e cravatta – a fare la fila ogni giorno per un piatto di pasta». Ricordiamo che nel 2009 la Caritas ha investito circa 32 milioni di euro (31.713.990) per progetti e attività in Italia e nel mondo in risposta alle grandi emergenze economico-sociali e umanitarie e ad una quotidianità di vicinanza a chi soffre. Lo avevamo già segnalato in Ultimissima 25/6/10.

 

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace


  • Notizie correlate
    Ecco cosa ha fatto la Caritas Italiana nel 2009 (25/6/10)
    Il direttore Scamardella: «solo la Chiesa difende il Mezzogiorno e i problemi della gente» (7/9/10)
    Università di Berna: suicidi meno frequenti se sei cattolico e sposato (1/10/10)
    Ultimi studi: il matrimonio riduce lo stess psicologico (24/10/10)