Feed RSS

Archivi tag: soldi chiesa

8×1000 alla Chiesa cattolica: cresce la trasparenza grazie al web

Inserito il

Firma 8x1000Ad Aprile comincerà la campagna televisiva per l’8×1000 alla Chiesa cattolica per invitare ad una scelta di grande responsabilità e di immenso valore e utilità sociale.

 

http://www.uccronline.it/2013/02/28/8×1000-alla-chiesa-cattolica-cresce-la-trasparenza-grazie-al-web/

Un ateo americano ha donato 5,6 milioni di dollari alla Chiesa Cattolica.

Inserito il

Recentemente vi abbiamo dato notizia che la 68esima persona più ricca del mondo ha donato il suo capitale alla Chiesa (cfr. Ultimissima 17/8/10). Oggi riprendiamo una notizia apparsa su Bloomberg.com e su The Bullettin. Si informa che un ateo, Robert W. Wilson, ha donato 5,6 milioni dollari all’Arcidiocesi cattolica di New York questa estate, con la richiesta che il denaro sia investito nelle scuole cattoliche. Ha dichiarato: «La maggior parte di ciò che si insegna nelle scuole cattoliche sono le tre R: leggere, scrivere e far di conto. Ma lo fanno meglio di ogni altra scuola degli Stati Uniti». E’ diventato ateo da giovane, subito dopo gli studi in economia. Dopo essere diventato milionario grazie alla ditta da lui fondata, ha smesso di investire e, ora che è in pensione, ha affidato la sua ricchezza ad una decina di gestori di fondi. Ha anche dichiarato di aver donato più di 550 milioni dollari in beneficenza. Ma non è la prima volta: Wilson ha infatti cominciato a fare donazioni alla arcidiocesi di New York già nel 1997 con un regalo di $ 10.000, e ha continuato con queste cifre per diversi anni. Nel 2007 ha deciso di donare ai cattolici 22,5 milioni di dollari per il programma educativo scolastico proposto dalla Curia. Nel 2008 ne ha invece regalati 2,7 e quest’estate, appunto, ne ha rilasciati 5,6. L’arcivescovo, il Rev. Timothy M. Dolanha, dopo aver ringraziato, ha dichiarato: «Il suo ateismo non è mai stato un problema nei nostri rapporti. Possiamo permetterci ora di accettare anche i bambini più poveri e dare anche a loro un’educazione scolastica. Per me, non c’è carità più grande. Robert Wilson ci sta dando la speranza che questo possa presto accadere».

Condividi con un click:

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su OKNOtizie
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace


  • Notizie correlate
    Attivista ateo per i diritti umani: «il crocifisso deve restare» (30/6/10)
    Gian Enrico Rusconi, ecco uno dei nuovi amici atei di Benedetto XVI (24/6/10)
    Il non credente Piero Ostellino: siamo tutti debitori del cristianesimo (19/5/10)

    Il miliardario Gubay dona il suo patrimonio alla Chiesa cattolica.

    Inserito il

    Albert Gubay è la 68esima persona più ricca del mondo. Fin da piccolo sognava di diventare ricco e ha promesso a Dio che se lo avesse esaudito avrbbe donato la metà della sua fortuna ai poveri. Così è stato. Il DailyMail ha rivelato che il milionario ha mantenuto la promessa e ha donato 480.000.000 £ ad enti di beneficenza cristiani, rimanendo con 10 milioni per vivere la sua vecchiaia. Il magnate ha dichiarato che la metà dei soldi andrà alla Chiesa Cattolica e alle sue opere di carità. Nel 1997 in un documentario televisivo ha dichiarato: «con questo patrimonio, è la mia fede a mantenermi sulla retta via». Gubay è infatti un cattolico praticante e vive nell’Isola di Man, nel Regno Unito. Ha fatto fortuna nella vendita al dettaglio con la catena di supermercati Kwik save. La notizia è apparsa anche su Forbes.com.

    Un altro miliardario, il fondatore di Domino’s Pizza, Thomas Stephen “Tom” Monaghan, filantropo, attivo in opere di beneficenza e proprietario di una delle maggiori fortune del mondo, ha affermato che seguendo la Dottrina Sociale della Chiesa, ha investito diversi miliardi di dollari negli ultimi dieci anni senza trascurare i valori evangelici. Ex ateo convertito cattolico ha reso pubblica l’ultima delle sue idee, abbastanza sorprendente e stravagante: creare in Florida la prima «città cattolica» del mondo, la città dell’Ave Maria, nella quale promuovere la cultura, il rispetto della vita, la cura per l’ambiente e la libertà, senza vendere né pornografia né contraccettivi, in breve: seguirà la dottrina sociale cattolica. La notizia è riportata su Religion En Libertad. In passato ha già dato vita alla prima università cattolica degli Stati Uniti e le centinaia di studenti che occupano le aule del College Ave Maria saranno i principali beneficiari di questo “paradiso urbano”.

    Condividi l’articolo con un click:

  • Aggiungi su Facebook
  • Aggiungi su Twitter
  • Aggiungi su Windows Live
  • Aggiungi su MySpace
  • e scegli OK (in alto a sx) a questo link.



    Notizie correlate
    Vaticano: le finanze migliorano e aumentano le offerte al Santo Padre (15/7/10)
    Ecco cosa ha fatto la Caritas Italiana nel 2009 (25/6/10)
    L’arcidiocesi di New Orleans dona 1milione di dollari alle famiglie colpite dalla Marea Nera (19/5/10)
    Opere di aiuto della Chiesa di Maggio 2010 (6/5/10)
    Opere cattoliche nel mondo (21/4/10)
    I lettori de Il Giornale daranno l’8×1000 alla Chiesa Cattolica (4/5/10)